TAN – In Cosa Consiste

Le pubblicita’ (giornali, televisioni) che propongono Prestiti con pagamento rateale, indicano sempre il tasso di interesse TAN (Tasso Annuo Nominale), ma lo si puo’ notare anche nei contratti di Mutui.

Il TAN è quel tasso di interesse annuale che un istituto di credito (Banca, Finanziaria) applica a tutti gli importi finanziati e viene espresso in percentuale.

Il TAN prende in considerazione il costo del tasso di interesse annuale del Prestito, escludendo gli oneri accessori (istruzione pratica, assicurazione, imposte, spese di inacsso rata).

Affinchè si possa comprendere in modo migliore cerchiamo di fare un esempio

Se il sig. Pincopallino chiede un Prestito di 10.000 euro alla Banca Taldeitali, con un TAN (Tasso Annuo Nominale) del  20% annuo, cio’ significa che paghera’ 2000 euro di interessi.

Facciamo attenzione, quanto esposto sopra non e’ tanto verosimile, perche’ solitamente le rate non si pagano annualmente, ma bensi’ mensili, trimestrali o semestrali, per questo motivo c’e’ il Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG).

Se il sig. Bianchi, il Prestito ricevuto lo volesse restituire con il pagamento di rate mensili (dodici rate), il Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG) sara’ del  21,9%, quasi il 2% in piu’ del TAN (Tasso Annuo Nominale).

Leave Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *