Disdetta Sindacato – Come Fare

Il sindacato è un’organizzazione molto importante nella vita di un lavoratore. Si tratta, in pratica, di organi in cui i lavoratori (e non solo) si riuniscono per difendere i diritti della propria categoria. I primi sindacati nacquero in Europa alla fine del XVIII secolo, mentre in Italia la data si aggira attorno al 1870, quando nacquero le cosidette Camere del Lavoro. Risulta essere possibile, però, che durante la propria vita lavorativa si voglia cambiare sindacato. Ecco allora come dare disdetta a quello cui si è appartenuti fino a quel momento.

Se intendi dare disdetta al tuo sindacato per passare ad un altro, e non sai come muoverti, allora questa guida fa proprio al caso tuo. La prima cosa che devi sapere è che puoi farlo via fax, o via raccomandata (entrambe le modalità, infatti, sono riconosciute). Dovrai scrivere una comunicazione (preferibilmente al pc) ed inoltrarla a chi di dovere.

Apri l’applicazione “Word” all’interno del tuo pc. Inizia la stesura della lettera, partendo dalla parte in alto a destra, dove dovrai scrivere i riferimenti della persona cui inviare il tutto. Innanzitutto scrivi “Spettabile”, in segno di rispetto, e prosegui indicando il nome della società sindacale, ed il nome della persona cui devi fare riferimento. Infine scrivi “Anagrafe prestazioni sindacali”.

Lascia quindi un rigo, vai a capo, e scrivi “Oggetto: Disdetta dell’adesione all’organizzazione sindacale…” (in questo spazio scrivi per esteso la denominazione della stessa). Andando nuovamente a capo, ma subito sotto, scrivi “Invio:…” e specifica la modalità in cui invii la comunicazione, fax o raccomandata.

Lascia 5 o 6 righe, vai a capo, ed inizia la stesura della lettera, come segue. “Il sottoscritto…, vostro dipendente con matricola…, nato a… il…, residente in…, codice fiscale…, con sede di lavoro in…, qualifica…, revoca ad ogni effetto di legge e di contratto la delega conferita a questo ente, ai sensi dell’Art. 26 S.L. e del vigente CCNL per il versamento dei contributi sindacali in favore dell’Organizzazione Sindacale… (inserisci la denominazione del sindacato cui intendi trasferirti).

Prosegui, scrivendo, a capo, “La revoca ha effetto immediato”. In questo modo hai concluso la lettera, porgi i tuoi cordiali saluti. Stampa il tutto, ed apponi una firma (in esteso e ben leggibile), indicando anche la data. Fai una copia, e conservala per te. A questo punto, puoi inoltrare la comunicazione con il mezzo da te scelto, e conservare la ricevuta insieme alla copia del tutto.

In alternativa è possibile utilizzare questo modello di disdetta sindacato presente su questo blog e modificarlo come indicato in precedenza.

Leave Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *