Cose da Dire al Colloquio

Vi siete mai chiesti che cosa vuole sentirsi dire un potenziale datore di lavoro affinché si convinca ad assumervi? Che cosa potete comunicare, direttamente o indirettamente per aumentare la possibilità che vi offrano un lavoro? Abbiamo estratto alcune frasi o argomenti chiave che possono essere utilizzati per fare colpo sui selezionatori.

Non dovrete mai ripetermi due volte cosa fare. Questo potrebbe rassicurare il datore di lavoro che voglia essere certo che ogni lavoro richiesto venga realizzato nel più breve tempo possibile.

Svolgerò il mio lavoro dando sempre il massimo. Risulta essere rassicurante sapere di avere davanti una persona determinata e sicura delle proprie potenzialità.

Sono una persona piacevole. Non è necessario, ovviamente, dichiararlo apertamente. Cercate piuttosto di apparire sempre gradevoli, ben disposti a lavorare in squadra e senza alcuna intenzione di creare problemi, conflitti e confusione.

Sono disposto a imparare. Tutti i datori di lavoro desiderano che i dipendenti non si scoraggino davanti alle difficoltà o alle situazioni nuove. La voglia di imparare, crescere professionalmente e accettare nuove sfide è fondamentale per la crescita di ogni azienda.

Sono un lavoratore leale e fedele. I selezionatori vogliono essere sempre certi che i futuri dipendenti siano persone responsabili, trasparenti e oneste.

Questi cinque punti, potrebbero rappresentare ciò che ogni datore di lavoro vorrebbe sentirsi dire da un potenziale dipendente. Oltre a questo, bisogna ovviamente essere pronti a rispondere alle domande che vengono fatte, a questo proposito è possibile vedere questa guida sulle domande più comuni del colloquio su questo blog. Naturalmente, si tratta di suggerimenti generici che però vanno presi seriamente in considerazione perché fare una buona impressione dipende non solo dalle competenze e dalle esperienze accumulate ma anche dal grado di sicurezza e affidabilità che saprete comunicare durante il colloquio.

Leave Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *